La “prova parcheggio” (reminder)

Prova Parcheggio

Questo post è in realtà uno scopiazzamento di un vecchissimo post datato 21 maggio 2006 (questo) del mio primo blog che suscitò alcune polemiche e soprattutto rimase come caposaldo per molte considerazioni. Infatti la “prova parcheggio” è la base per spiegare molte delle regole che riguardano il mondo maschile, dunque bisogna sapere che cosa vuol dire il fatto che “una ragazza superi o no la prova parcheggio“.

Quoto me stesso:

Una volta, parlando con un mio amico, abbiamo creato una misura di apprezzabilità estrema che in fondo si basa su un ‘tentativo di abbordaggio estremo’ femminile però.
Questa misura viene da noi chiamata la prova parcheggio, e il suo significato è il seguente:
“Data una ragazza x, quella da valutare, se ti trovassi in un parcheggio desolato in piena notte a parlare con lei, e questa di punto in bianco ti mettesse la mano sul pacco, la lasceresti fare?”.

La prima formulazione della prova parcheggio suscitò molti commenti da parte del pubblico presente. A parte i soliti “ma daaaaaai” della solita gente, ci fu chi disse che un maschietto si ritrova inerme davanti a una cosa così, e rimane privo di forze per reagire.
La tesi di una persona fu che la prova parcheggio è superata da ogni donna, dove per superare si intende che si lascerebbe X agire come vuole.
Dalle rilevazioni fatte si è giunti alla teoria che la prova parcheggio è la stima pessima, ovvero che non viene passata solo dai bozzi più scandalosi. Il tizio che la farebbe passare a tutti probabilmente è un disperato…

Maggiori considerazioni nei post a seguire. Stay tuned!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>