Qualcuno pensi ai bambini!!!

Paolini e Ibra_FAV

Credo che ci siano persone che non solo non hanno un cuore, ma che hanno pure troppi miliardi. I soldi rendono incredibilmente cinici, e c’è un punto che non andrebbe sorpassato, perchè i soldi non daranno la felicità, ma sicuramente danno l’inferno. Faceva bene il rappresentante della setta più numerosa in Italia a dire che “È più facile per un cammello passare per la cruna di un ago che per un ricco entrare nel regno di Dio!” (cit. Luca 18;25)
La storia che brevemente vi vado a descrivere è una storia che dovrebbe indignare chiunque. Un bimbo bosniaco di 8 anni, Hajrudin Kamenjas, ha chiesto di incontrare Zlatan Ibrahimovic. Il bimbo è malato da 6 anni di una forma gravissima di leucemia. Fa questa richiesta una prima volta, ma il calciatore, che era atteso a Sarajevo (ricordiamo che Ibra è di origine bosniaca), non si fa trovare e manda solo un video al bimbo e una maglietta autografata.
Il bimbo continua a chiedere la stessa cosa e si mobilita mezzo mondo, tra cui un calciatore anonimo che paga le spese per un incontro a Parigi, l’attivista umanitaria Tehvida Thea Rekic che organizza il viaggio e il PSG dove gioca Ibra che garantisce la visita. Niente, il calciatore non si fa vedere.

Per ricordare che bel soggetto è vi lascio il seguente filmato:

Tra l’altro il video include il famosissimo “Cazzo guardi!“. Ora io mi domando e dico, queste persone non dovrebbero essere allontanate dallo sport che dovrebbe trasmettere valori ben diversi?
E la seconda notizia che riguarda bambini è quella dell’arresto di Paolini per produzione di materiale pedopornografico e induzione alla prostituzione minorile. Paolini è un personaggio che definire ambiguo è fargli un complimento, e solo per questo la notizia non mi sconvolge. Prima disturbatore, poi proprietario di siti omosessuali, dopo manifestante nudo, ora produttore pedopornografico e utilizzatore finale, tanto per citare Ghedini.
Il problema per quella gente lì è che se in carcere gli sfonderanno il culo per vendetta, a loro piacerà.
Stay tuned!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>